Benvenuti in TANABATA ようこそ !!!
Benvenuti in TANABATA ようこそ !!!
Carrello 0
La maschera infranta
Tanabata

La maschera infranta

N505
Prezzo di listino €13,00 €0,00

Viaggio psicoestetico nell'universo letterario di Mishima

di Emanuele Ciccarella

Ed Liguori 2004, pagg 110- isbn 9788820735849

Nel luglio del 1949 Mishima scrive: «Questo libro è un testamento che lascio nel territorio della morte dove ho vissuto finora. Scrivere quest´opera è stato per me come un suicidio alla rovescia. Se filmiamo un uomo che si getta giù da una rupe e poi proiettiamo il filmato al contrario, vediamo il suicida fare un velocissimo salto all´indietro dal fondovalle alla cima e ritornare in vita. Questo è quello che ho tentato di fare scrivendo questo libro, cercare un mezzo per recuperare la vita». L´opera a cui si riferisce è Confessioni di una maschera (Kamen no kokuhaku) , comparso sulla scena letteraria da pochi mesi. Ma qual era il «territorio della morte» dove aveva vissuto finora? Cosa intendeva per «recuperare la vita»? E com´era possibile questa operazione attraverso la stesura di un romanzo?


Condividi questo prodotto


Maggiori informazioni su questa collezione