Benvenuti in TANABATA ようこそ !!!
Benvenuti in TANABATA ようこそ !!!
Carrello 0
STORIE DI HEICHU
Tanabata

STORIE DI HEICHU

N725
Prezzo di listino €16,00 €0,00

Heichū Monogatari

Traduzione di Anna Pensante

Luni ed., 2020 - isbn 9788879846783

Come in un sogno, il giovane Heichū insegue nelle donne che incontra un inafferrabile ideale di felicità, ricercando senza fine una soddisfazione che si rivela illusoria. Bello, elegante, aristocratico nei gusti e nei modi, poeta di delicata sensibilità, ombroso e allo stesso tempo spudorato, Heichū è un nobile del Giappone medievale, ma ha anche tutto di un moderno dandy.
Le sue donne possono essere ragazze nobili o geisha, danzatrici o signore sposate, dame dell’aristocrazia o semplici viaggiatrici incontrate per caso. Con alcune si diverte ad amoreggiare senza mai concludere, certe sono un passatempo senza impegno, di altre ancora invece si innamora e per loro si tormenta.
Pare quasi che nella vita voglia esplorare tutte le possibili casistiche di relazione e modalità di conquista; è un seduttore seriale, o forse un Don Giovanni del Sol Levante? Ma come spesso succede nella cultura nipponica, le cose non sono come sembrano. Heichū il seduttore è altrettanto sedotto, le sue donne non sono vittime, si pongono invece al suo stesso livello sociale, umano, e soprattutto intellettuale.
Poiché l’attrazione in questo monogatari si esprime con la poesia, Heichū e le donne si incontrano, si innamorano, si respingono, si cercano e si lasciano comunicando attraverso gli haiku. L’eleganza dei versi è il metro con cui si misura il fascino della donna cercata, che è prima di tutto una “attrazione” dell’animo così che succede anche che Heichū venga messo all’angolo ed esca perdente da questi giochi sul filo dell’eleganza, condotti da donne dotate di talento quanto lui, qualche volta perfino più abili nella strategia o nell’arte di scrivere una risposta tagliente.

Heichū fu un personaggio storico, vissuto probabilmente tra l’870 e il 923, ma le notizie sulla sua vita sono scarse e incerte. Funzionario di corte appartenente alla potente famiglia degli Heike, fu un poeta di talento, citato anche nella raccolta del Kokinshu. Ben presto fu trasformato in un personaggio di finzione e come tale attraversò nel corso dei secoli la letteratura giapponese, dal Medioevo fino all’epoca moderna.

Condividi questo prodotto


Maggiori informazioni su questa collezione